Il progetto nasce a Febbraio del 2012.
L'esigenza è quella di proporre un'espressione audiovisiva
alternativa al main-stream dominante e commerciale.

Cromo Camera propone cortometraggi sperimentali,
sceneggiature, espressioni cinematografiche e performative
sulla dimensione relazionale, sui corpi.


"Riscoprire il corpo come tempio, ponte di comunicazione
col mondo circostante, con gli altri corpi, con la materia.
Riscoprire una nuova dimensione relazionale fra i sessi,
fondata sull'autodeterminazione e l'indipendenza dei sensi.
Il cinema può e deve preoccuparsi primariamente di questo.
Cromo Camera ci prova senza tabù, senza bende sugli occhi."